I tuoi risultati di ricerca

Disinfestazione nei condomini: come e quando effettuarla

Pubblicato da Claudio il 28 Giugno 2021
0

Con l’avvento dell’estate, oltre ad arrivare il caldo e le meritate vacanze iniziano a “farci visita” numerosi tipi di insetti: zanzare, vespe, formiche, pulci, blatte etc.

Ecco allora che in alcuni casi la disinfestazione diventa una procedura d’obbligo.

Tuttavia se si vive in un condominio sorgono spontanei tanti interrogativi: La disinfestazione condominiale è obbligatoria? Chi decide quando è necessario farla? E chi paga le spese?

Agire per tempo, con le idee chiare, è indispensabile per salvaguardare la salubrità degli spazi condominiali e vivere la bella stagione con serenità.

La prima cosa che bisogna sapere è che la disinfestazione condominiale è obbligatoria e rientra nelle operazioni considerate di manutenzione ordinaria.

L’ operazione di pulizia dev’essere effettuata in una determinata cadenza temporale – generalmente ogni anno – accanto alla derattizzazione.

Lo scopo è naturalmente tutelare i condomini ed evitare di incappare in sanzioni: l’amministratore è dunque tenuto per legge ad adempiere a questi obblighi, predisponendo la disinfestazione per tempo e affidandola a ditte specializzate e certificate.

Per quel che riguarda le spese, queste vanno riportate nel bilancio di fine anno, suddivise tra tutti i condomini, secondo i millesimi di proprietà.

Nel caso di inquilini in affitto: essendo loro i beneficiari del servizio, saranno loro a dover pagare e non il proprietario dell’abitazione.

Ricordiamo che attualmente tutti gli interventi di disinfestazione dei condomini sono sempre molto sicuri perché fatti nel rispetto della salvaguardia dell’uomo e dell’ambiente.

  • Ricerca Avanzata

    Altre opzioni di ricerca
  • Resetta la password

  • Immobili Per Categoria

Confronto immobili